PROGETTO DI MUSICOTERAPIA

Anno scolastico 2023/2024

L’utilizzo della musica in tutte le sue componenti, finalizzato allo sviluppo armonico e al potenziamento delle condotte espressive e del linguaggio

Presentazione

Durata

21 Giugno 2024

Descrizione del progetto

PROGETTO DI MUSICOTERAPIA

L’utilizzo della musica in tutte le sue componenti, finalizzato allo sviluppo armonico e al potenziamento delle condotte espressive e del linguaggio, può essere efficacemente applicato nei più diversi contesti di attività musicale con l’infanzia, andando dall’ambito educativo a quello terapeutico e riabilitativo.

In quest’importante fase dell’età evolutiva (l’infanzia), tutte le pratiche sonoro-musicali vogliono aiutare il bambino a progredire nella comunicazione e nel linguaggio, sia che si tratti di un bambino con uno sviluppo tipico, sia che si tratti di un bambino che per vari motivi presenta disturbi e ritardi nello sviluppo, nella relazione, nella comunicazione e nel linguaggio. Per tutti i bambini la melodia, il ritmo, il canto costituiscono una preziosa opportunità di armonizzazione nel proprio percorso di crescita e possono contribuire all’acquisizione ed al consolidamento di abilità fondamentali sul piano cognitivo, relazionale e della comunicazione

Il suono, la voce ed il canto sono inoltre elementi fondamentali nella costruzione della “relazione” con i bambini e costituiscono un efficace strumento per aiutare a crescere, in armonia.

Il progetto è rivolto ai bambini di 3, 4 e 5 anni. I bambini della sezione verranno suddivisi in 2 gruppi in base alle fasce d’età.

Durata del progetto:

Si ipotizzano 6 incontri per ogni gruppo, monosettimanali e della durata di un’ora (comprensiva di 15’ di preparazione del setting e riordino). A conclusione del lavoro si prevede un incontro di condivisione e restituzione con le docenti del plesso.

Metodo e tecniche:

La metodologia di riferimento è quella di Postacchini, che prevede un’attenta analisi delle differenti dimensioni della condizione esistenziale delle persone, individuando gli aspetti disarmonici su cui cercare di lavorare, così che il benessere e quindi la qualità della vita possa migliorare. Le tecniche utilizzate saranno di musicoterapia sia recettiva che attiva.

Finalità:

Utilizzare il “canale sonoro” per favorire la comunicazione.

Obiettivi:

– favorire nel bambino la conoscenza di sé e del mondo attraverso il suono e la musica;

– arricchire il linguaggio sonoro, ritmico e motorio;

– fornire un ambiente sonoro-musicale favorevole allo sviluppo della funzionalità uditiva e all’ampliamento delle competenze musicali spontanee del bambino;

– verificare e valutare le reazioni dei bimbi alla musica e ai suoni;

– promuovere il potenziamento dell’attenzione, della concentrazione e dell’ascolto, migliorando il rispetto delle regole e delle istruzioni;

– promuovere la capacità di autocontrollo psicomotorio, attraverso la consapevolezza del proprio corpo e del ritmo della propria attività motoria;

– promuovere la sincronizzazione tra tempo interno e tempo esterno, attraverso la consapevolezza di sé, dell’altro e dell’ambiente esterno;

– promuovere il miglioramento della capacità introspettiva, ovvero favorire l’ascolto di sé e delle proprie emozioni e di gestirne l’espressione.

Tipo d’intervento:

Nella prima seduta ci sarà un momento iniziale di presentazione e di conoscenza e verrà creato il giusto contesto per tutto il lavoro successivo.

Nella prima fase di ogni seduta ci sarà sempre il momento iniziale d’accoglienza e di creazione delle premesse per creare un’atmosfera consona all’intervento; segue poi una fase improvvisativa-recettiva, in cui preponderante sarà l’utilizzo dell’ascolto musicale con delle modalità attive. La fase successiva consiste invece nella creazione di una relazione con il gruppo sotto forma di “dialogo sonoro” dove ognuno è libero di esprimersi utilizzando un mezzo sonoro-musicale per facilitare la comunicazione con sé stessi e con gli altri membri del gruppo.

Chiuderà la seduta una fase di rilassamento finale che, insieme alla fase d’accoglienza, costituisce la cornice contenitiva e rassicurante in grado di riportare tutti ad uno stato di tranquillità.

Le attività saranno flessibili ed ogni volta si adatteranno alle dinamiche che s’instaurano nel gruppo.

Setting:

Gli incontri verranno svolti nel salone della scuola: i bambini e le docenti dovranno indossare un abbigliamento comodo e le calze antiscivolo.

L’esperto musicoterapista utilizzerà materiali e strumenti necessari per gli interventi.

Strumenti di valutazione:

Per ogni seduta verrà compilato un PROTOCOLLO DI OSSERVAZIONE.

In seguito una SCHEDA DI VALUTAZIONE INIZIALE ed infine una GRIGLIA DI VALUTAZIONE FINALE.

Obiettivi

Finalità:

Utilizzare il “canale sonoro” per favorire la comunicazione.

Obiettivi:

- favorire nel bambino la conoscenza di sé e del mondo attraverso il suono e la musica;

- arricchire il linguaggio sonoro, ritmico e motorio;

- fornire un ambiente sonoro-musicale favorevole allo sviluppo della funzionalità uditiva e all’ampliamento delle competenze musicali spontanee del bambino;

- verificare e valutare le reazioni dei bimbi alla musica e ai suoni;

- promuovere il potenziamento dell’attenzione, della concentrazione e dell’ascolto, migliorando il rispetto delle regole e delle istruzioni;

- promuovere la capacità di autocontrollo psicomotorio, attraverso la consapevolezza del proprio corpo e del ritmo della propria attività motoria;

- promuovere la sincronizzazione tra tempo interno e tempo esterno, attraverso la consapevolezza di sé, dell’altro e dell’ambiente esterno;

- promuovere il miglioramento della capacità introspettiva, ovvero favorire l’ascolto di sé e delle proprie emozioni e di gestirne l’espressione.

Luogo

Infanzia Taceno

Via Chiarello, 11, 23837 Taceno LC